Luciano Fonda

Nato il 12 dicembre 1931 a Pola, le vicende della guerra portano la sua famiglia a Trieste nel dicembre 1943. Compie gli studi medi e liceali presso il locale Liceo Classico “Dante Alighieri” e successivamente si laurea in Fisica “summa cum laude” presso l’Università degli Studi di Trieste nel luglio 1955.

Dopo aver vinto il concorso per assistente di Fisica Teorica presso l’Università di Trieste, con una borsa di studio Fulbright si reca negli Stati Uniti d’America nel 1958 per ricoprire il posto di Research Associate presso l’Università di Bloomington (Indiana). Nel 1959, su invito di Robert Oppenheimer, diventa Membro dell’Institute for Advanced Studies di Princeton.

Nel marzo 1960 consegue la Libera Docenza in Fisica Teorica. Vincitore nel concorso a cattedra universitaria di Fisica Teorica del novembre 1960, rientra in Italia nel 1961 chiamato dall’Università di Palermo prima e successivamente da quella di Parma. Nel novembre 1963 è chiamato definitivamente presso l’Università di Trieste.

È autore di un centinaio di pubblicazioni scientifiche e di un libro sulle simmetrie quantistiche. La sua attività di ricerca spazia su diverse tematiche, dalla fisica nucleare e subnucleare alla fisica degli stati condensati. I temi di maggior interesse sono: interazioni forti, simmetrie e invarianze, teoria dei gruppi ed equazioni relativistiche, reazioni nucleari, fusione nucleare, effetti di soglia, decadimenti atomici e nucleari, stati coerenti rotazionali nucleari e molecolari, diffrazione di fotoelettroni ed elettroni Auger, spettroscopie con raggi X, olografia da sorgenti atomiche. Molti pure i suoi scritti tecnici e divulgativi sulla luce di sincrotrone.

Per la sua attività di ricerca precattedra, nel 1960 è insignito del Premio della Società Italiana di Fisica. Per la sua attività di collaborazione scientifica con il gruppo teorico dell’Università di Ljubljana, gli è conferito il titolo di Membro Associato dell’Institute Jozef Stefan.

Oltre alla sua proficua attività di ricerca, Luciano Fonda ha il merito di gestire, in qualità di Direttore, la Scuola di Perfezionamento in Fisica, aperta pure ai borsisti dell’International Atomic Energy Agency (IAEA) di Vienna e dell’UNESCO. Altrimenti nota come Advanced School of Physics, questa Scuola ha operato sotto la sua Direzione dal 1964 al 1980, quando fece confluire contenuti e programmi nella neonata Scuola Internazionale di Studi Superiori Avanzati (SISSA) alla cui fondazione prima e gestione poi per sei anni, Luciano Fonda ha contribuito quale Vicedirettore

È Direttore dell’Istituto di Fisica Teorica dell’Università di Trieste dal 1966 al 1969 e Preside della Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell’Università di Trieste dal 1991 al 1997. Sotto la sua presidenza, nasce il Corso di Laurea in Scienze Ambientali. È inoltre Direttore del Consorzio per l’incremento studi e ricerche dei Dipartimenti di Fisica dell’Università di Trieste dal 1980 al 1997 e Presidente dello stesso “Consorzio per la Fisica” dal 1997. È Consulente del Centro Internazionale di Fisica Teorica Abdus Salam (ICTP) di Trieste dal 1964, anno della sua fondazione.

Luciano Fonda è stato spesso definito il “padre” della macchina di luce di Sincrotrone Elettra.

Dal 1980 al 1985 egli partecipa al Comitato Intergovernativo di Bruxelles che deve decidere in quale sito costruire una macchina di luce di sincrotrone europea da 5 GeV. Quando nel 1985 la macchina è assegnata a Grenoble, egli sfrutta l’esperienza acquisita in quegli anni per portare avanti, assieme al suo collaboratore Renzo Rosei, l’idea di una macchina nazionale, complementare a quella europea. ELETTRA ha terminato la sua costruzione nell’ottobre 1993, ed è ora operativa a Basovizza, sul Carso triestino. Luciano Fonda è Direttore della Divisione Scientifica della Sincrotrone Trieste dal 1987 al 1991 e Vicepresidente dal 1993.

Per questa sua iniziativa, nel dicembre 1993, è insignito del Premio San Giusto d’Oro, assegnato ogni anno dai cronisti giuliani a un triestino che con la sua opera ha reso illustre la città di Trieste in Italia e nel mondo.

Luciano Fonda, sposato con Thea Arcangeli, ha avuto tre figli, Alessandro, Paola e Gabriella

E’ morto a Skradin (Croazia), il 21 luglio 1998.

Per iniziativa del “Consorzio per la Fisica”, nei primi mesi del 1999 veniva istituito a Trieste il Collegio per le Scienze, che iniziava la sua attività già nell’anno accademico 1999-2000. Con decisione unanime, il Comitato Promotore dedicava il Collegio per le Scienze a Luciano Fonda.

Per maggiori informazioni sulla sua vita e la sua attività scientifica, si può consultare il libro, Luciano Fonda, his Life and Scientific Achievements, Società Italiana di Fisica, Bologna, 2006.